Chi Siamo

. . Chi Siamo

Insieme
165 anni di management e impresa

I Soci fondatori

Insieme
165 anni di management e impresa

I Soci fondatori

Johnny-Dotti-4

Johnny Dotti
Presidente
Socio fondatore

35 anni
di impresa sociale

Imprenditore sociale e pedagogista, promotore di nuove forme dell’abitare. Sposato, padre di quattro figli. Docente a contratto all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, è saggista e autore di numerosi libri. Amministratore Delegato di ON impresa sociale. E’ stato Consigliere Delegato e Presidente del Gruppo Cooperativo CGM, il consorzio Gino Mattarelli, la più grande rete di cooperazione sociale in Italia.

“Abitare, lavorare, prendersi cura per generare speranza”.
Laureato in Pedagogia, nel tempo ha ricoperto molteplici cariche e ruoli. Docente a contratto all’Università Cattolica di Milano, membro del comitato scientifico Genius Loci, archivio della Generatività. E’ socio fondatore di Comm.on e Amministratore Delegato di ON impresa sociale, membro del Comitato Territoriale Bergamo Brescia Lario di Banco BPM, componente dell’ advisory board del gruppo editoriale Vita e del CDA di Emi Edizioni, è socio volontario della cooperativa sociale Namastè di Bergamo, saggista e scrittore, autore di vari libri, consulente e formatore di diverse organizzazioni. Già Presidente e Amministratore Delegato di Welfare Italia Servizi, società dedicata allo sviluppo di servizi per le famiglie.
Vibrante oratore, portavoce dei valori della generatività sociale e di modelli di cambiamento e innovazione nell’ambito dell’impresa sociale, è sempre stato attento alle esigenze delle giovani generazioni e allo sviluppo dei servizi per le famiglie.
La sua esperienza pedagogica ed educativa comincia agli inizi degli anni ’80, dagli oratori e dalla cura di minori e disabili del territorio bergamasco, per arrivare poi a ruoli crescenti di responsabilità in importanti realtà associative nazionali ed internazionali.
Per citarne solo alcune: è tra i fondatori di Consorzio Mestieri, Fondazione Talenti, Consorzio Pan. Già Presidente di Cecop r&d, coordinatore dell’area welfare di Fondazione “Italia in crescita”, Consigliere di Amministrazione di Credito Bergamasco, Presidente di Fondazione Solidarete, società dedicata allo sviluppo dell’impresa sociale nel Sud del mondo, già Presidente CGM, la più grande rete di cooperazione sociale in Italia.
Negli anni ha partecipato come relatore a centinaia di convegni nazionali e internazionali, portando nel mondo la sua esperienza e le sue idee d’avanguardia sui temi del welfare e dell’impresa sociale, una “visione” caratterizzata da una coerenza di fondo che non si limita alla teoria, ma si fa esperienza di vita concreta: sposato, padre di quattro figli, vive lui stesso in una comunità di famiglie.

Antonio-D'Ovidio-2

Antonio D’Ovidio
Amministratore Delegato
Socio fondatore

30 anni
di impresa immobiliare

Imprenditore, da oltre 30 anni nel settore immobiliare, dell’abitare e dei servizi. Ha partecipato al restauro di Montelagello (PG), definito il borgo più bello d’Italia. Già direttore generale di Consima SpA e Dimore Evolute Srl. Developer. Si occupa di Real Estate management, Marketing, Comunicazione, Program, Project e Construction management.

“L’uomo abita sempre, l’uomo informa sempre lo spazio trasformandolo in luogo…”.
Ha sempre affiancato l’esperienza sul “campo” agli studi specialistici, lavorando in studi di architettura, imprese, cantieri e contemporaneamente frequentando la Facoltà di Architettura di Pescara e il Politecnico di Milano. Si è formato in management e sviluppo immobiliare presso scuole di alta formazione come la Luiss, SDA Bocconi e Poliedra, Politecnico di Milano.

È Developer, si occupa di Real Estate management, Marketing, Comunicazione e Program Project Construction management.

Più volte relatore a convegni e seminari di studio, vanta un’esperienza unica nel campo dell’edilizia immobiliare e dell’abitare collaborativo.

Fino al 2018 Program Manager di due importanti iniziative di innovazione sociale (Residenze Smart e Green Opificio, rispettivamente 86 e 80 unità immobiliari, sviluppate con Dimore Evolute S.p.A.) ha rivestito ruoli di primo piano nel settore dei servizi e della consulenza globale del Real Estate.
Tra le esperienze manageriali ci sono varie iniziative di edilizia convenzionata e social housing, l’attivazione di Programmi Integrati di Interventi (PII) e la realizzazione di importanti ristrutturazioni. È stato Direttore Generale di Consima Costruzioni SpA e Direttore del fondo immobiliare chiuso Camelot dove le sue competenze strategiche e operative, dall’asset management al property e project management, hanno contribuito a valorizzare al meglio il portafoglio dei patrimoni immobiliari della società.
Dirigente fin dal 1994 di Sepi Costruzioni SpA, ha partecipato alla realizzazione di diversi quartieri di edilizia residenziale convenzionata (circa mille unità immobiliari) e a programmi di recupero urbano. Tra l’altro ha preso parte al processo di sviluppo e realizzazione del borgo fortificato di Montelagello a pochi chilometri da Perugia, definito il “restauro più bello d’Italia”.

Flavio Capovilla

Flavio Capovilla
C.d.A.
Socio fondatore

30 anni
di impresa manufatturiera

Ingegnere e imprenditore sociale. Si occupa di Construction Management. È socio fondatore e Amministratore della Cooperativa Sociale Gaia Coop.

“Integrazione sociale e promozione umana, un incontro fertile.”
Laureato in ingegneria chimica all’Università di Padova. Attivo fin dagli anni ‘80 nella cooperazione sociale, ha dato vita a Gaia Coop, una realtà imprenditoriale poliedrica e dal carattere innovativo, suddivisa in vari settori con finalità diverse. La sezione industriale comprende un laboratorio di quadri elettrici e cablaggi industriali: qui l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate si è rivelata una grande risorsa e ha contribuito a creare competenze tecniche e professionali di rilievo. Un altro settore si occupa di turismo responsabile, diffonde cultura e organizza viaggi per favorire l’economia di alcune comunità di Paesi in via di sviluppo.
Una terza sezione ha la finalità di collaborare alla valorizzazione del Parco della Balossa, all’interno del quale la cooperativa è inserita.
Oltre alla presidenza di Gaia Coop è consulente di alto livello nel settore degli ascensori, un’esperienza maturata lavorando in aziende come GMV, DB Lift Draka EP, IGV, R&S e consolidata dall’avventura imprenditoriale di Elettroquadri Tre, per la produzione di controller e precablaggi, di cui è stato fondatore, amministratore unico e direttore dal 2000 al 2006.
Socio fondatore e membro del CdA di Reina, una Cooperativa sociale che gestisce bar, caffetteria e vineria, ha fatto del volontariato e dell’impegno per la collettività una missione, coniugando competenza industriale e impresa sociale fin dall’inizio della sua esperienza professionale: Direttore Generale e commerciale di La Buona Notizia (Coop sociale), Direttore di centro del CTR (Centro Terapeutico Riabilitativo, ANFASS Milano), Direttore Generale di Polis Nova, Padova (assemblaggi meccanici).

Ivan Vitali

Ivan Vitali
C.d.A. Socio fondatore

20 anni
di budget e controllo gestione

Economista, si occupa di amministrazione, finanza e controllo, Social Project Management e Welfare. È docente e membro del CdA della Scuola di Economia Civile e Direttore di conVoi Onlus.

“L’economia al servizio della comunità crea valore e civiltà”.
Laureato DES – Discipline Economiche e Sociali all’Università Bocconi di Milano, si occupa di amministrazione, finanza e controllo, consulenza e sviluppo di progetti sociali con enti no profit e for profit. Collabora con Università italiane e straniere in qualità di docente e Senior Manager.
All’inizio della sua carriera ha lavorato in Brasile, a Curitiba, capitale del Paranà, prima al fianco delle coppie italiane nel percorso adottivo di bambini brasiliani e poi come Direttore del Centro Professionale di Rede Esperança Brasil, per l’edificazione del “Centro di Promozione Umana” a supporto delle donne della favela di Piraquara. A Curitiba si è anche specializzato in psicologia dell’adolescenza e infanzia.
Lì ha sviluppato la consapevolezza che dimensione economica, educazione e dignità delle persone sono strettamente connesse: una riflessione che ha influito sulle successive scelte professionale.
Tornato in Italia, ha collaborato con realtà legate ai servizi alla persona, ha progettato e contribuito a sviluppare attività di coesione sociale a Milano e in Brianza, svolto consulenza per comunità e aziende legate ai servizi sociali, sanitari, di riqualificazione di immobili.
In particolare, ha avuto mandato di Direzione e sviluppo di conVoi onlus (realtà passata da 2 a 21 collaboratori dal 2007 al 2019), attiva sul territorio con progetti di sostegno sociale e promozione umana ed è stato coordinatore del consorzio Oikos, per la ristrutturazione della Palazzina Solidale del Quartiere Greco (Milano).
Insieme ai Prof Zamagni, Luigino Bruni e altri, è socio-fondatore di SEC – Scuola di Economia Civile, una nuova sintesi professionale, tra impegno e ricerca, formazione e attivazione di percorsi progettuali sui territori.

Alberto Dadda

Alberto Dadda
Socio

30 anni
di impresa costruzioni

Responsabile Commerciale Cantieri della Vanoncini S.p.A., ha maturato competenze rilevanti in Construction Management ed è stato General Contractor in prestigiosi appalti di opere pubbliche e private.

“Creatività è realizzare il futuro in modo sostenibile”.
La sua esperienza professionale viene da trent’anni di attività all’interno di una tra le realtà più importanti e d’avanguardia del settore edilizio italiano, Vanoncini S.p.A.
Un percorso che lo ha visto crescere e assumere responsabilità man mano crescenti.
Specializzato in Construction Management, con il ruolo di General Contractor negli appalti di grandi opere, ha coordinato la realizzazione dell’involucro e delle partizioni interne a secco di innumerevoli progetti edilizi che fanno già parte della storia dell’architettura, uno tra tutti il Bosco Verticale di Milano, oltre a numerosi altri cantieri “chiavi in mano”.
Tra i molti suoi interventi, solo per citarne alcuni dei più recenti, ci sono le Residenze Smart di Lainate, Green Opificio di Milano, la nuova sede Lavazza a Torino (dove Vanoncini realizzerà le opere di edilizia a secco degli interni), la riqualificazione della Cascina Triulza e di Palazzo Eliseo Raimondi, City Life, i padiglioni Expo Usa, Kuwait, Angola e Australia, Nh Hotel di Fiera Milano Rho.
Condividere il clima di un’azienda attenta all’innovazione e al benessere ambientale, gli ha permesso anche di acquisire una grande competenza nella realizzazione e ristrutturazione di edifici costruiti con tecnologie a secco sostenibili e ecologiche.
Una pratica di grande valore che, oltre al risparmio energetico, permette di migliorare anche la qualità dell’aria all’interno degli edifici.
Anche per questo, ha contribuito attivamente all’ottenimento del premio Buone Prassi di Sostenibilità Ambientale e al Premio IQU Innovazione e Qualità Urbana.

Matteo-Sana-2

Matteo Sana
Socio

20 anni
di impresa di servizi alla persona

Presidente di Namastè cooperativa sociale, di cui ha gestito la fusione con Servire e La Magnolia, altre due storiche realtà dello stesso ambito, è attivo da molti anni nel coordinamento di progetti e servizi sociali e socio-sanitari volti al miglioramento del benessere delle famiglie.

“Fare comunità è trasformare la fragilità delle persone in risorsa”.
Laureato in ingegneria ambientale al Politecnico di Milano e con un secondo diploma di laurea in Scienze dell’educazione, è stato socio e presidente di Namastè per nove anni.
Al suo interno, con l’ottica di spingere lo sguardo sempre un po’ più avanti, ha coordinato lo sviluppo di numerosi progetti nel settore dei servizi sociali e socio-sanitari, in stretta alleanza con le realtà presenti su una vasta zona della provincia di Bergamo (cittadini, famiglie, istituzioni pubbliche, imprese, associazioni e reti).
L’attività di imprenditoria sociale lo ha visto soprattutto dalla parte dei più deboli: ha contribuito a consolidare la cura delle fragilità delle persone disabili, di quelle con disagio psichico, degli anziani, dei minori e degli adolescenti. Si è occupato della salute dei singoli e di quella della collettività attraverso una filiera di servizi sempre più integrati tra loro, per favorire la cura sistemica delle persone, a prescindere dal bisogno apparente. Ha promosso attività imprenditoriali finalizzate a favorire l’inserimento lavorativo delle persone fragili.
Sulla base di queste esperienze, ha partecipato allo sviluppo e alla realizzazione di quattro strategie imprenditoriali sociali, legate ai bisogni fondamentali delle persone, che portano avanti una visione più etica del vivere collettivo.
Abitare: sostenere e promuovere progetti abitativi fondati su relazioni di vicinanza che generino condivisione all’interno di un territorio di appartenenza.
Educare: dar vita a progetti che accompagnino e orientino i percorsi di apprendimento delle persone e delle comunità valorizzandone le risorse.
Curare: sostenere e accompagnare le persone, i nuclei famigliari, i territori nei percorsi di cura.
Lavorare: dare vita a progetti e opportunità professionali, in particolare per le persone fragili.

La nostra mission

Fare di ogni luogo il posto migliore dove abitare

Fare di ogni luogo il posto migliore dove abitare, mettendo in campo professionalità, competenze tecniche e scientifiche multi-disciplinari e multi-stakeholder in grado di conseguire risultati creativi, innovativi e di alto livello di eccellenza

 

è-one-LOGO-bianco-nopayoff

info@eone-srl.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi